Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

statuto

     
      LO STATUTO DELLA FEDERAZIONE APISTOM  
 

  

 
 

TITOLO I: DEFINIZIONE - SEDE - SCOPO

 
 

 

  • Art.1
    1.1 E' costituita un'Associazione denominata "FEDERAZIONE ASSOCIAZIONI PIEMONTESI INCONTINENTI E STOMIZZATI", siglabile "FEDERAZIONE APISTOM", con sede legale a TORINO. L'eventuale variazione della sede legale, purché non venga trasferita fuori dal territorio del comune di TORINO, fatta salva la relativa approvazione dall'organo sociale competente, deve essere tempestivamente comunicata ai Registri presso i quali la "FEDERAZIONE APISTOM" è iscritta. La Federazione si adopera secondo il principio di "sussidiarietà" intervenendo cioè soltanto quando lo sforzo combinato di tutte le Associazioni sia più efficace delle azioni delle singole Associazioni a raggiungere un determinato scopo.

   1.2 La "FEDERAZIONE APISTOM " ha durata illimitata.

 

  • Art.2
         La "FEDERAZIONE APISTOM " fonda la sua attività istituzionale ed associativa sui principi di democrazia, di solidarietà e partecipazione sociale, e sull'attività di volontariato. Scopo della "FEDERAZIONE APISTOM" è di operare a favore dei PORTATORI DI STOMIA E INCONTINENTI, al fine di sostenerle ad affrontare le conseguenze di tali malattie sia a livello personale sia in campo affettivo, famigliare e lavorativo.

 

  • Art.3
    3.1 Per la realizzazione dello scopo prefisso all'art. 2, e nell'intento di agire a favore di tutte le persone bisognose che si trovano in  situazioni disagiate, la "FEDERAZIONE APISTOM" si prefigge di:
    • a) promuovere,coordinare ed indirizzare ogni iniziativa diretta all'assistenza, cura,       riabilitazione, inserimento sociale e prevenzione.
    • b) mantenere rapporti con Istituzioni, Enti, Organizzazioni ed Associazioni nazionali ed internazionali ai fini del conseguimento degli obiettivi;
    • c) raccogliere e divulgare ogni possibile informazione in materia di stomia ed incontinenza e dei suoi aspetti sociali e psicologici;
    • d) partecipare all'attuazione dei programmi in campo sanitario e socio assistenziale  predisposti dalle Istituzioni;
    • e) sostenere attività di studio e di ricerca scientifica nel campo della stomia ed incontinenza.
    • f) promuovere le iniziative più opportune per agevolare l'inserimento dei soggetti con  stomia e/o incontinenza nella scuola e nella società;
    • g) svolgere le attività di volontariato in modo libero e gratuito mediante strutture  proprie e/o altrui;
    • h) promuovere e  svolgere attività editoriale inerente allo scopo sociale;
    • i) sviluppare  iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento.


3.2 La "FEDERAZIONE APISTOM" non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate, ad eccezione di quelle direttamente connesse. E' fatto obbligo di impiegare gli utili o avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

3.3 La "FEDERAZIONE APISTOM" non ha fini di lucro, è apartitica ed aconfessionale e si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni spontanee, personali, volontarie e gratuite dei suoi aderenti.

3.4 Ai soci delle associazioni aderenti che prestano attività di volontariato per la FEDERAZIONE APISTOM possono essere rimborsate le spese documentate effettivamente sostenute per l'attività istituzionale, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dall'Assemblea dei Soci.

3.5 La "FEDERAZIONE APISTOM" deve assicurare i propri aderenti, che prestano attività di volontariato, contro gli infortuni e le malattie connesse allo svolgimento dell'attività stessa, nonché per la responsabilità civile verso i terzi ai sensi dell'art. 4 comma 1 della L 266/91.

 

 
  TITOLO II: SOCI - AMMISSIONE - CESSAZIONE  
 

 

  • Art.4
    4.1 Sono Soci fondatori le Associazioni che abbiano sottoscritto l'atto costitutivo.
         
    4.2 Possono diventare Soci, le Associazioni che hanno inoltrato una domanda scritta di ammissione alla "FEDERAZIONE APISTOM", accolta dal CONSIGLIO DIRETTIVO, e si impegnano a rispettare le norme del presente Statuto, le deliberazioni dell'Assemblea dei Soci e del Consiglio Direttivo.
         Inoltre i Soci devono avere i seguenti requisiti:
    • a) essere Associazioni di volontariato iscritte nel relativo Registro che operano a livello provinciale o abbiano comunque avviato le pratiche per tale iscrizione;
    • b) fondarsi su principi solidaristici e che, comunque, non esplicano la loro attività istituzionale ed associativa in contrasto con gli scopi  del presente Statuto;
    • c) essere del tutto autonomi, e quindi non devono essere vincolati ad  altre Associazioni, Fondazioni, Enti, Organizzazioni, Gruppi o simili;
    • d) essere Associazioni che operano in modo gratuito a favore dei  soggetti bisognosi.


4.3 Ciascun Socio conserva piena autonomia decisionale, gestionale, finanziaria e d'azione per la quale la "FEDERAZIONE APISTOM" non è in alcun modo responsabile.

 

  • Art.5
         5.1 I Soci hanno diritto:
    • a) di partecipare alla vita associativa ed esprimere la propria rappresentanza negli organi istituzionali;
    • b) di votare ed accedere alle cariche associative;
    • c) di essere prontamente informati ai vari livelli sulle iniziative attuate.

 

  • Art.6                                                                                                                                                     6.1 La qualità di Socio della "FEDERAZIONE APISTOM" si acquista  in seguito alla delibera di ammissione emanata dall'assemblea dei soci con decorrenza dalla data della delibera. Sull'eventuale reiezione della domanda si pronuncia l'assemblea ordinaria.

    6.2 La qualità di Socio si perde:

    • a) per recesso, inviato al Presidente della "FEDERAZIONE APISTOM". Esso acquista efficacia con la presa d'atto dell'Assemblea Soci.
    • b) per scioglimento, cessazione, estinzione;
    • c) per espulsione deliberata dall'assemblea e determinata dalle seguenti motivazioni:
            1. comportamento incompatibile con le finalità statutarie della FEDERAZIONE APISTOM";
           2. per mancato versamento della quota associativa per anni uno, trascorsi 30 giorni dal sollecito;
            3. per perdita dei requisiti d'ammissione;
            4. per persistenti violazioni degli obblighi statutari.


6.3 Il Socio sottoposto ai provvedimenti di cui ai punti b) e c), deve essere preventivamente informato tramite comunicazione scritta e lo stesso ha diritto di replica. L'esclusione dei Soci viene deliberata dall'assemblea dei Soci su proposta del Consiglio Direttivo o di un terzo dei Soci. Il recesso da parte dei Soci di cui al punto a) deve essere comunicato in forma scritta al "CONSIGLIO DIRETTIVO".

 

 
  TITOLO III: ORGANI SOCIALI  
   
  • Art.7      7.1 Sono organi della "FEDERAZIONE APISTOM":
    • a) L'Assemblea dei Soci;
    • b) Il Consiglio Direttivo
    • c) Il Presidente;

7.2 Tutte le cariche associative sono gratuite. Ai membri del consiglio possono essere rimborsate le spese documentate effettivamente sostenute per l'attività istituzionale, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dall'Assemblea dei Soci.

 

 
  TITOLO IV : ASSEMBLEA DEI SOCI  
 

 

  • Art.8
    8.1 l'Assemblea dei Soci è l'organo sovrano della "FEDERAZIONE APISTOM". Questa può essere ordinaria o straordinaria. Le deliberazioni sono vincolanti anche per i Soci assenti o dissenzienti.

8.2 L'Assemblea dei Soci è composta da due delegati di ciascuna Associazione aderente, che ha la facoltà di nominare di volta in volta i delegati.

8.3 L'Assemblea dei Soci è convocata dal Presidente, nei casi previsti dallo Statuto, in forma scritta anche per il tramite di ausili telematici, ed inviata alla sede dei Soci almeno quindici giorni prima della data stabilita.

8.4 Essa può altresì essere convocata anche ogni qual volta il Presidente lo ritenga opportuno e deve inoltre essere convocata allorché ne sia fatta richiesta motivata e firmata da almeno due quinti dei Soci. La convocazione deve contenere gli argomenti all'ordine del giorno, la data, il luogo e l'ora della riunione stabiliti per la prima e la seconda convocazione.

8.5 Delle riunioni dell'Assemblea dei Soci viene redatto, su apposito libro, il relativo verbale che deve essere sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. Il contenuto del verbale deve essere comunicato ai Soci.

 

  • Art. 9
         9.1 L'Assemblea dei Soci ordinaria:
    • a) elegge il Presidente della "FEDERAZIONE APISTOM";
    • b) approva il bilancio consuntivo e preventivo entro il mese di gugno nonché la relazione di attività;
    • c) determina, l'importo annuale delle quote associative dovute dai  Soci ed il termine ultimo per il loro versamento;
    • d) propone e approva le linee programmatiche della "FEDERAZIONE APISTOM";
    • e) elegge il Consiglio Direttivo.
    • f) delibera su tutti gli argomenti sottoposti alla sua approvazione.
    • g) delibera sull'esclusione dei Soci e sulla reiezione di nuove domande;
    • h) nomina il Collegio Revisore dei Conti;
    • i) delibera, su proposta del Consiglio Direttivo, l'eventuale nomina del Presidente Onorario e dell'eventuale Comitato Scientifico;
    • j) indica i criteri per l'attuazione degli obiettivi fissati nel presente Statuto.


9.2 L'Assemblea dei Soci ordinaria è validamente costituita in prima convocazione quando sia presente la metà dei delegati, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. Le delibere sono assunte, a maggioranza relativa dei presenti. Fra la prima e la seconda convocazione deve trascorrere un intervallo di almeno ventiquattro ore.

9.3 L'Assemblea dei Soci straordinaria è validamente costituita con la presenza di almeno 2/3 DEI DELEGATI. Essa delibera in ordine alle modifiche dello Statuto, approva l'eventuale regolamento generale e le sue modifiche, con voto favorevole di almeno due terzi dei presenti. Delibera in ordine allo scioglimento ed alla devoluzione del patrimonio con il voto favorevole dei tre quarti degli aventi diritto. Per la sua convocazione valgono le stesse regole previste dall'art. 9.2 del presente Statuto.

 

 
  TITOLO V: CONSIGLIO DIRETTIVO  
   
  • Art.10
    10.1 Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 3 a un massimo di 9 componenti,soci in regola delle associazioni aderenti, ivi compreso il Presidente.

    10.2 I componenti del Consiglio Direttivo, alla scadenza del mandato e qualunque sia la carica ricoperta, sono rieleggibili per un massimo di tre mandati. Si riunisce almeno due volte l'anno su convocazione del Presidente o su richiesta di almeno un terzo dei Consiglieri;

    10.3 La convocazione deve essere in forma scritta anche per il tramite di ausili telematici, deve contenere gli argomenti all'ordine del giorno, la data, il luogo e l'ora della riunione stabiliti per la prima e la seconda convocazione e deve essere inviata alla sede dei Consiglieri almeno venti giorni prima della data stabilita.

    10.4 Il Consiglio Direttivo è validamente costituito con la presenza della maggioranza assoluta ( metà + uno ) dei membri in carica.

    10.5 Il Consiglio Direttivo è l'organo deliberativo della "FEDERAZIONE APISTOM". In particolare suoi compiti sono i seguenti:
    • a) redige il bilancio consuntivo annuale completo di nota integrativa e di relazione sulla gestione nonché il bilancio preventivo da sottoporre all'Assemblea dei Soci ordinaria;
    • b) redige gli eventuali Regolamenti da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea dei Soci;
    • c) accerta la cessata attività e lo scioglimento dei Soci e vigila sul permanere dei requisiti di appartenenza alla "FEDERAZIONE APISTOM";
    • d) vigila sull'osservazione dello Statuto, degli eventuali Regolamenti e controlla l'adempimento delle deliberazioni emanate.

 

  • Art.11
    Il Presidente del Consiglio Direttivo è anche Presidente dell'Assemblea dei Soci. Le sue funzioni sono le seguenti:
    • a) è il legale rappresentante;
    • b) può agire e resistere avanti all'autorità giudiziaria, amministrativa ed arbitrale, previa autorizzazione del Consiglio Direttivo. In caso di urgenza è comunque autorizzato a procedere, anche senza autorizzazione del Consiglio Direttivo al quale riferisce nella riunione immediatamente successiva;
    • c) convoca e presiede l'Assemblea dei soci e il Consiglio Direttivo;
    • d) propone al Consiglio Direttivo il Revisore dei Conti.
    • e) redige una relazione sull'attività svolta dall'associazione, da sottoporre alla ratifica dell'assemblea in sede di approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi.

 

  • Art.12
    Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nelle sue funzioni e lo sostituisce in caso di assenza o impedimento.

 

  • Art.13
    Il Segretario compila e tiene aggiornato lo schedario dei Soci, provvede alla corrispondenza, cura lo svolgimento delle riunioni del Consiglio direttivo e dell'Assemblea dei Soci e ne redige i relativi verbali, controlla e controfirma gli atti ufficiali della "FEDERAZIONE APISTOM".

 

  • Art.14
    14.1 Il Tesoriere tiene aggiornate le scritture contabili con la supervisione del Presidente, insieme al quale relaziona al Consiglio Direttivo sulla situazione finanziaria della "FEDERAZIONE APISTOM".

 

  • Art.15
    Il Collegio dei Revisore dei Conti ha il compito di accertare la regolare tenuta dei libri e delle scritture contabili, di esaminare il bilancio consuntivo annuale redigendo apposita relazione e di effettuare verifiche di cassa. Detta relazione verrà notificata dal Presidente a tutti i Soci.

 

 
  TITOLO VI: IL PATRIMONIO  
   
  • Art.16
         16.1 La "FEDERAZIONE APISTOM" ha proprio patrimonio, che gestisce in modo autonomo. Esso è costituito:
    • a) dal complesso dei beni mobili ed immobili che diverranno proprietà di "FEDERAZIONE   APISTOM";
    • b) da altri beni provenienti da lasciti, legati e donazioni.


16.2 Le entrate della "FEDERAZIONE APISTOM" sono costituite da:

    • c) quote annuali  dei Soci nella misura determinata annualmente dall'Assemblea dei Soci;
    • d) contributi  dello Stato, delle Regioni, di Enti Locali, di Enti o Istituzioni Pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati attività o programmi;
    • e) contributi  dell'Unione Europea e di organismi internazionali;
    • f) contributi dei privati;
    • g) rimborsi  derivanti da convenzioni;
    • h) donazioni e  lasciti testamentari;
    • i) entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali.


16.3 L'anno sociale ed amministrativo ha inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

 
  TITOLO VII: SCIOGLIMENTO E NORME FINALI  
   
  • Art.17
    In caso di scioglimento, il patrimonio della "FEDERAZIONE  APISTOM" sarà devoluto ad altre organizzazioni di volontariato operanti in identico o analogo settore, ai sensi della legge 11.8.1991 n.      266.

 

  • Art.18
     Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto si fa riferimento al regolamento interno, al codice civile ed alle leggi vigenti in materia.

 

 
     
Joomla templates by a4joomla